Error: (#12) source field is deprecated for versions v3.3 and higher
Type: OAuthException
Code: 12

La Mastoplastica riduttiva

Dott. Luca Fracasso / Procedure chirurgiche / La Mastoplastica riduttiva

Lamastoplastica riduttiva è l’intervento che consente di ridurre le dimensioni del seno rimodellandolo e, qualora necessario, ricollocandolo in sede corretta.
Un seno troppo voluminoso può condizionare la vita sociale, l’attività sportiva e l’autostima della donna.

Quali sono le pazienti che hanno indicazione a questo intervento?
L’intervento è indicato per quelle donne che hanno una o più delle seguenti caratteristiche:
Seno troppo voluminoso
Seno sproporzionato nei confronti del corpo
Dolori alla schiena dovuti al peso del seno (consigliato controllo ortopedico)
Restrizioni nella vita sociale dovute alle dimensioni del seno
Restrizioni nell’attività fisica dovuta alle dimensioni del seno

In cosa consiste l’intervento?
La Mastoplastica riduttiva consiste nella riduzione della ghiandola mammaria, rimodellamento della porzione restante e riposizionamento (lifting) della mammella.

Le cicatrici
Ci sono varie tecniche per eseguire una mastoplastica riduttiva. La conformazione delle mammella ed il suo volume guideranno il medico nella scelta della procedura più indicata. A seconda della tecnica utilizzata, che verrà scelta dal medico al momento della pianificazione dell’intervento, le cicatrici che inevitabilmente residueranno dall’ intervento potranno essere:

      • attorno all’areola
      • verticalmente tra l’areola e il solco sottomammario
      • attorno all’areola
      • verticalmente tra l’areola e il solco sottomammario
      • lungo il solco sottomammario

Durata dell’intervento
L’intervento richiede dalle 2,5 alle 4 ore. Considerando i tempi di accesso alla sala operatoria, di anestesia e di risveglio, la paziente permarrà presso il centro chirurgico delle 3 alle 6 ore.

Anestesia
L’intervento viene eseguito in anestesia generale.

Decorso

Degenza
La degenza prevista per questo intervento è di 1 giorno.

Convalescenza
10-15 giorni di convalescenza.

Ripresa della vita sociale
15 giorni

Ripresa dell’attività sportiva
Non prima di un mese.

 

Postoperatorio
La zona d’intervento non deve essere bagnata fino alla rimozione dei punti, quindi si devono evitare docce e bagni che potrebbero compromettere l’esito delle suture.
Per i primi 15 giorni si devono evitare tutti gli sforzi, in particolare i movimenti delle braccia, compresa la guida dell’auto. Dopo 2 settimane si può iniziare gradualmente a riprendere le attività quotidiane, non gli sforzi, sempre secondo le indicazioni del chirurgo.
Dopo la prima medicazione, i bendaggi sono sostituiti da un reggiseno elastico di tipo sportivo e le suture esterne vengono rimosse dopo 10-15 giorni.
Nei primi mesi il seno apparirà più duro e gonfio del previsto, ed è normale!
Ci vorranno almeno 3 mesi affinchè acquisisca la morbidezza e la naturalezza definitiva.

Durata

2-3 ore

Ricovero

1 notte o Day Surgery.

Convalescenza

7-15 giorni

Anestesia

Generale

Ritorno all'attività sociale

15 giorni

Ritorno all'attività sportiva

Generalmente si consiglia di aspettare 3-4 settimane.

Domande & Risposte

E’ un intervento definitivo? No! La Chirurgia Plastica corregge la situazione attuale ma non può prevenire i rimodellamenti che eventuali gravidanze o aumenti ponderali potranno determinare sulle mammelle.

Dopo questo intervento si può allattare? Il parenchima mammario viene rimodellato durante l’intervento e quindi la capacità futura di allattare potrebbe essere compromessa. Nel caso in cui si stia considerando l’eventualità di una gravidanza nel breve periodo, è indicato valutare attentamente il ricorso a questa procedura.

 L’intervento di mastoplastica riduttiva compromette i normali controlli del seno? L’intervento può determinare la comparsa di piccolemicro calcificazioni all’interno del parenchima mammario. E’ pertanto indispensabile che il radiologo venga informato dell’intervento prima di eseguire eventuali indagini strumentali.

× WhatsApp